Nuova tecnologia sui titoli OpenGL che li rende 15 volte più potenti

opengl_t

Alla GDC 2014 si è discusso frequentemente di DirectX 12, ma anche e soprattutto di OpenGL: per il momento non ci sono molte informazioni a riguardo, anche se all’interno della sessione messa a disposizione degli sviluppatori (chiamata Approching Zero Driver Overhead) si è parlato a lungo di aspetti tecnici.

Nvidia ha diffuso qualche notizia che ci permette quantomeno di chiarire leggermente alcuni aspetti: in base ad Ashu Rege di Nvidia, le discussioni hanno riguardato soprattutto la possibilità di sfruttare delle soluzioni disponibili all’interno delle OpenGL attuali, in modo tale da limitare notevolmente l’overhead che si riferisce ai driver di ben più di 10 volte.

Sembra che con qualche sforzo maggiore, ci sia la possibilità di sfruttare delle prestazioni notevolmente superiori (dalle 7 alle 15 volte in più) e sembra che tali tecniche si possano applicare ai più importanti colossi e si possono sfruttare su svariate piattaforme.

Sui sistemi desktop, l’overhead dei driver permette di abbassare notevolmente il frame rate, mentre sui vari dispositivi mobili e smartphone va ad incidere molto sulle prestazioni, ma al tempo stesso pure su un altro aspetto importante, come l’autonomia.

Quindi, per AMD, Intel e Nvidia, con le tecniche corrette e qualche sforzo maggiore, c’è la possibilità concreta di creare titoli OpenGL migliori e più potenti.

Lascia una risposta