Alcuni modelli Samsung hanno porte digitali che favoriscono l’attacco di virus e malware?

16mar-AggiornamentoGalaxy.it-Samsung-Galaxy-S5-rischio-hacker--300x199

L’universo Galaxy sta riservando diverse sorprese ai suoi utenti più affezionati: infatti, gli smartphone realizzati dal colosso asiatico potrebbe correre un grave pericolo per via di una backdoor che sarebbe in grado, potenzialmente, di eseguire l’accesso a dati sensibili, ma anche di spedirli in modalità remota, senza ovviamente che l’utente si possa rendere conto di qualsiasi cosa.

Il pericolo è stato messo in evidenza dallo sviluppatore dell’app Replicant, ovvero Paul Kocialkowski, che ha raccontato come la basebad dei dispositivi Galaxy comprendeva tutta una serie di potenziali porte, attraverso cui potrebbero passare questi malware.

Quindi, non è un periodo particolarmente fortunato per la privacy degli utenti che utilizzano strumenti informatici, soprattutto dopo ciò che è successo con la NSA: è piuttosto preoccupante anche solo immaginare per un secondo tutti i dati degli utenti nelle mani del colosso sudcoreano o di persone terze che possano utilizzare a proprio piacimento.

In base a quanto è stato rivelato da parte di Kocialkowski, sembra proprio che i modelli Samsung vulnerabili sono i seguenti: Nexus S, Galaxy S, Galaxy S2, Galaxy S3, Galaxy Note, Galaxy Nexus, Galaxy Tab 2 7.0, Galaxy Tab 2 10.1 e Galaxy Note 2.

Secondo ciò che sostiene lo sviluppatore, quindi, sembra che Samsung abbia realizzato tali porte digitali non tanto per sfruttare i dati per obiettivi illeciti, anche se certamente ha peccato notevolmente di superficialità.

Lascia una risposta