Cisco e Sourcefire si uniscono nella difesa anti-malware

3349

Cisco ha comunicato di aver introdotto pure un’altra forma di protezione agli strumenti già offerti alla propria clientela: stiamo parlando di AMP, ovvero Advanced Malware Protection.

Come si può facilmente intuire, si tratta di una vera e propria protezione che viene proposta contro tutti i malware che si aggirano pericolosamente sul web: questa soluzione era stata precedentemente realizzata da parte di Sourcefire.

Ad ogni modo, Cisco ha annunciato l’integrazione di AMP all’interno delle sue applicazioni web, nella sua sicurezza email e pure nei servizi cloud web security.

Si tratta di una novità davvero molto importante per tutti gli utenti, dal momento che permette finalmente di aver a disposizione un ottimo tool con avanzate funzionalità che consentono di rimuovere le minacce di malware più diffuse e pericolose.

L’estensione di questa interessante offerta protettiva è uno dei primi aspetti del nuovo legame che ha preso corpo tra Cisco e Sourcefire ed ha come principale obiettivo quello di andare ad ampliare la protezione avanzata nei confronti dei malware, mettendo a disposizione un’altra soluzione innovativa a più di 60 milioni tra utenti commerciali ed aziendali che ricevono protezione grazie ai prodotti Cisco Content Security.

Advanced Malware Protection è in grado di sfruttare le reti intelligenti per la sicurezza in campo cloud che appartengono a Cisco e Sourcefire, evolvendosi notevolmente per il controllo e l’analisi delle rete estese ed ogni tipo di fase di attacco.

Lascia una risposta