Bitcoin, attacco hacker che diffonde virus per pc Apple

LET06F6_2211182F1_57_20120328132622_HE10_20120401-kOgD--398x174@Corriere-Web-Sezioni

Gli hacker si stanno evolvendo: adesso sembra proprio che la nuova frontiera sia rappresentata dai Bitcoin. Questa nuova situazione si deve essenzialmente al fatto che il denaro non è più liquido, ma diventa sempre più virtuale e, di conseguenza, pure gli hacker si devono specializzare in altro modo.

La società di protezione SecureMac, infatti, ha rilevato recentemente un trojan che va ad attaccare tutti i pc Mac di Apple con l’intento di rubare Bitcoin: ecco perché il marchio di Cupertino ha preso la decisione di vietare l’impiego della moneta digitale per quanto riguarda tutte le transazioni che passano dalle sue app.

Al tempo stesso Bing, importante motore di ricerca di proprietà di Microsoft,  batte sui tempi Google e va ad aggiungere all’interno del suo convertitore di valute, proprio il cambio nella criptomoneta.

Interessante notare come, secondo quanto rivelato da SecureMac, il trojan che è stato individuato si manifesta nei panni dell’app StealthBit, che viene sponsorizzata come una sorta di piattaforma che permette la ricezione di pagamenti in Bitcoin e che, al contrario, include una pericolosa minaccia, visto che porta all’installazione di un codice che va a tracciare tutte le attività che vengono svolte sul web da parte degli utenti, compreso ovviamente l’accesso a siti bancari e tanto altro ancora.

Lascia una risposta